Il Consiglio generale dell’Inpgi ratifica i Bilanci consuntivi 2015

 

Roma, 28 aprile 2016

 

Il Consiglio generale dell’Inpgi ratifica i Bilanci consuntivi 2015




Il Consiglio generale dell’Inpgi ha ratificato oggi – con 39 voti a favore, 17 contrari e 2 astenuti - il Bilancio consuntivo 2015 della Gestione principale dell’Istituto, approvato la settimana scorsa dal Consiglio di amministrazione.
L’esercizio si chiude con un avanzo di gestione di 21 milioni. Il risultato si confronta però con un disavanzo della gestione previdenziale pari a 111,9 milioni. Il disavanzo deriva da un ulteriore peggioramento degli indicatori principali dell’attività caratteristica dell’Ente: i rapporti di lavoro subordinato si contraggono del 5,82%, con un conseguente calo della contribuzione IVS corrente pari a circa 9,7 milioni (- 2,8) rispetto al 2014. Aumenta invece la spesa per pensioni (+ 3,8% pari a 461 milioni di euro) e per ammortizzatori sociali con 37,4 milioni di euro (+ 3,3% rispetto al 2014). Ma una prudente e diversificata gestione patrimoniale ha consentito comunque di realizzare plusvalenze per 90,2 milioni di euro, che hanno pertanto portato il risultato finale in positivo.
Nella stessa riunione è stato poi approvato - con 45 voti a favore, 4 contrari e 6 astenuti - il consuntivo 2015 della Gestione Separata i cui indicatori fondamentali si presentano, invece, solidi. L’avanzo economico di gestione per l’esercizio 2015 è risultato pari a 39,627 milioni di euro, mentre la Gestione previdenziale ha registrato un avanzo di 43,604 milioni, in crescita del 5,84% rispetto all’anno precedente. L’avanzo della Gestione patrimoniale è stato invece pari a 5,621 milioni, al netto delle plusvalenze non realizzate.