PER OTTENERE LA PENSIONE

Ufficio competente
Modulistica

 

 

 

 

Al momento della cessazione del rapporto di lavoro, occorre presentare all'INPGI una domanda, compilando un apposito modulo che può essere ritirato presso la sede INPGI di Roma, oppure la sede dell'Ufficio di corrispondenza INPGI della Circoscrizione di appartenenza, ovvero essere scaricata dal sito (sezione Modulistica 1).

Il modulo compilato dovrà essere trasmesso all'INPGI, anche mediante il locale Ufficio di corrispondenza. In quest'ultimo caso la data di arrivo della domanda sarà quella di presentazione all'Ufficio di corrispondenza.

La domanda di pensione deve essere completa della seguente documentazione:

  1. certificato di nascita dell'assicurato;
  2. certificato di stato di famiglia aggiornato;
  3. certificato di iscrizione all'Albo Professionale dei Giornalisti elenco dei Professionisti, completo di ogni eventuale variazione verificatasi fino alla data della richiesta;
  4. solo nel caso in cui sia stato prestato il servizio militare, copia dello stato di servizio o del foglio matricolare, rilasciato dal distretto di appartenenza (qualora non sia già stato presentato);
  5. eventuale certificato di pensione a carico di altro Ente (solo per le pensioni supplementari). 

 

 

N.B. 

Si fa presente che i  documenti di cui ai numeri 1), 2), 3) e 5) sono già predisposti nel modulo stesso di domanda come autocertificazioni ai sensi DPR 445/2000.


 

ATTENZIONE
Il conseguimento del diritto alla pensione è sempre subordinato alla cessazione di qualsiasi rapporto di lavoro dipendente, sia a carattere giornalistico, sia di altra natura.

 

 

La pensione di vecchiaia sarà liquidata a decorrere dal 1° giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda. Si consiglia di presentare la domanda nello stesso mese di cessazione del rapporto di lavoro.

Anche in caso di presentazione tardiva della domanda, la pensione di vecchiaia sarà comunque liquidata a decorrere dalla data di maturazione del diritto, ossia dal primo giorno del mese successivo alla cessazione del rapporto di lavoro, ove naturalmente ricorra anche il requisito contributivo.

Le decorrenze delle pensioni di anzianità sono stabilite dalla legge secondo la data di maturazione del diritto, quelle di vecchiaia supplementare decorrono sempre dal mese successivo a quello di presentazione della domanda.

Nel caso di pensione di vecchiaia e anzianità pro-quota con l'INPS la domanda deve essere presentata ad un solo ente, quello presso cui è accreditato l’ultimo contributo. Tale ente istruttorio provvederà ad inoltrare la relativa domanda all’altro ente per la trattazione congiunta di tali tipologie di pensione.
 
UFFICIO COMPETENTE
Servizio Prestazioni
Ufficio Pensioni
Roma 00198 - Via Nizza, 35
Contatti

 

 

MODULISTICA

Pensione di anzianità, vecchiaia, anzianità e vecchiaia pro-quota, vecchiaia supplementare